Il caffè contro il declino cognitivo


“Consumato in dosi moderate e con costanza quotidiana, il caffè ha dimostrato di essere un aiuto importante nella prevenzione di patologie metaboliche e neurodegenerative. La sua presenza, quindi, all’interno della dieta di ogni giorno non solo influenza positivamente la sfera emotiva della persona ma può contribuire al benessere dell’organismo” ha affermato il dottor Andrea Poli, Direttore Scientifico di NFI,Nutrition Foundation of Italy – il Centro Studi dell’Alimentazione. “Grazie soprattutto al contenuto naturale in acidi clorogenici, il caffè, anche decaffeinato, è tra le fonti dietetiche più abbondanti di antiossidanti. Il suo consumo permette di assumerne quantità significative, con favorevoli implicazioni sulla nostra salute” ha concluso Andrea Poli.


0 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon
  • Instagram
  • YouTube Social  Icon

©2007 AROMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATI



 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER